La visita clinica internistica

Come si svolge la visita clinica internistica e perché non è possibile contrarre i tempi ad essa dedicati?

In un recente post pubblicato sulla mia pagina Facebook ho ipotizzato come, per giungere ad un giudizio diagnostico, sono per me necessari diversi step che compongono la visita internistica e che incidono diversamente sulla formulazione della diagnosi.

Il primo è l’impatto visivo con il paziente che mi aiuta per almeno un 20%; in questa fase sono assolutamente di aiuto una serie di parametri che possono essere desunti immediatamente vedendo il paziente e che in modo sufficientemente certo mi consentono, attraverso il raffronto del suo status con quello tipico di determinate patologie, di ipotizzare o escludere la presenza, ad esempio, di uno scompenso cardiaco piuttosto che di una frattura del femore o di una insufficienza respiratoria.

Il secondo elemento che andrò a valutare si concretizzerà attraverso... Accedi o registrati gratuitamente al sito per continuare a leggere l'articolo 

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe to a subscription plan to view this part of the article.


Iscriviti alla mailing list
Accetto Informativa sulla privacy