Un battito cardiaco troppo lento: può essere un problema?

Cosa si intende per bradicardia?

Per bradicardia si intende una frequenza cardiaca al di sotto di 60 battiti al minuto. Verificarla stabilmente in un soggetto particolarmente allenato può essere considerata normale.

Ritrovarla in un paziente trattato con farmaci, cosiddetti bradicardizzanti, può essere considerata normale se non scende al di sotto di 50-55 battiti al minuto. Ma sarà certamente un serio problema laddove venisse improvvisamente riscontrato un battito cardiaco troppo lento in un paziente che di solito ha una frequenza cardiaca normale (tra 60 e 100 b/min). Il dato sarà tanto più allarmante quanto più basso sarà il valore riscontrato.

Capita spesso, nella pratica clinica, di ricevere una telefonata da parte di un paziente o più spesso di un familiare che richiede un consiglio o una visita perché ha notato un battito cardiaco insolitamente lento rispetto a quanto percepito in passato. Più frequentemente tale dato... Accedi o registrati gratuitamente al sito per continuare a leggere l'articolo

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe to a subscription plan to view this part of the article.

 


Medicina specialistica privata